Oli Essenziali

Gli Oli Essenziali sono noti e apprezzati fin dall’antichità, da migliaia di anni vengono utilizzati dall’uomo attraverso l’aromaterapia, un’antica medicina utile a curare la salute e la bellezza. Gli oli essenziali sono in grado di produrre effetti benefici sia sul piano fisico, psichico, vibrazionale, emotivo e spirituale. L’Aromaterapia porta grandi benefici, essa è un valido strumento per migliorare la qualità della nostra vita.

COSA SONO GLI OLI ESSENZIALI?

Gli Oli Essenziali sono la parte più eterea e sottile delle piante. Sono degli estratti puri da fiori, piante, legno, cortecce, frutto, scorza, semi o radici. Sono sostanze molto pregiate che rappresentano il cuore della pianta, utili anche per la difesa della stessa pianta dagli attacchi degli agenti esterni, dai virus, batteri o funghi e svolgono un’azione molto importante nell’impollinazione, perché attraggono gli insetti impollinatori e allontanano insetti o animali nocivi.

Sono molto di più di semplici profumi naturali, hanno infatti proprietà benefiche scientificamente provate, a seconda della pianta possono avere proprietà balsamiche, antibatteriche, antisettiche, antivirali e antinfettive.

Gli Oli Essenziali sono altamente volateli, evaporano in fretta senza lasciare traccia, sono sensibili alla luce e al calore, sono incolore e odorosi. Hanno densità diverse, per esempio gli agrumati sono più fluidi, mentre l’olio essenziale di mirra è più denso. Non sono solubili in acqua, mentre lo sono in alcool e in altre sostanze definite vettori, come gli oli vegetali.

METODI DI ESTRAZIONE

1- Distillazione per corrente di vapore: è il metodo più diffuso e si utilizza per estrarre la maggior parte degli oli essenziali. Questo metodo di estrazione avviene con il vapore acqueo che attraversa le parti della pianta (foglie, rami, corteccia, o legna) inserite nel distillatore, un dispositivo a tenuta stagna che oltre al generatore di vapore ha una serpentina di raffreddamento che condensa il vapore in acqua per separare le sostanze vegetali da essa, consentendo di ottenere l’olio essenziale.

2- Pressatura a freddo: viene utilizzata per estrarre l’olio essenziale dagli agrumi, attraverso la spremitura meccanica delle bucce.

3- Enfleurage: essendo un metodo molto costoso, non viene quasi più utilizzato. Si mettono le parti più delicate della pianta, come i fiori, su uno strato di grasso che ne assorbe l’essenza, per diverse settimane. In questo periodo di macerazione a freddo si sostituiscono i petali vecchi con quelli nuovi.

4- Estrazione con solventi: i petali vengono immersi in solventi di origine organica.

5- Co-distillazione: si utilizzano una sostanza di supporto, la gomma arabica, che si lega alla pianta per estrarre l’olio essenziale.

LE NOTE OLFATTIVE

Le note olfattive si dividono in Note di Testa, Note di Cuore e Note di Base.

Note di Testa: sono gli oli essenziali più volateli, quelli che si avvertono per primi. Sono fragranze fresche e agrumate, limone, arancio, bergamotto, mandarino, pompelmo, lemongrass, verbena, menta e eucalipto.

Note di Cuore: sono gli oli essenziali mediamente volatili, quelli che si avvertono in un secondo momento. Sono fragranze floreali, lavanda, camomilla, rosa, gelsomino, neroli, geranio, melissa, ylang ylang, mirto, salvia e petit grain.

Note di Base: sono gli oli essenziali poco volatili, quelli che persistono di più nel tempo. cannella, sandalo, pino, abete, vetiver, legno di rosa, cedro e ginepro.

ASSORBIMENTO OLFATTIVO, CUTANEO E ORALE.

Gli Oli Essenziali vengono assorbiti dal nostro corpo tramite l’assorbimento olfattivo, cutaneo e orale.

Assorbimento Olfattivo: gli oli essenziali essendo, come già detto, molto volatili riescono ad evaporare facilmente e si disperdono nell’aria, questo fa sì che essi vengano assorbiti a livello delle vie aeree. Inalando gli oli essenziali possiamo quindi trarre molti benefici su più livelli per riequilibrare le energie vitali. Possiamo inalarli al momento del bisogno o utilizzarli nel diffusore ambientale.

Assorbimento Cutaneo: gli oli essenziali possono essere utilizzati sulla pelle, mai puri, per trarre vari benefici. Si possono veicolare con un olio vegetale per effettuale un massaggio o un impacco. In campo cosmetico e curativo a livello cutaneo gli utilizzi sono molteplici.

Assorbimento Orale: gli oli essenziali ad utilizzo alimentare possono essere assorbiti anche per bocca, io non sono tanto favorevole e non tratterò questo aspetto, vi invito a parlarne con il vostro medico in caso voleste assumerli per via orale.

BISOGNA PRESTARE ATTENZIONE ALLA QUALITA’ DEGLI OLI ESSENZIALI

I migliori Oli Essenziali derivano da agricoltura biologica e biodinamica, dove non vengono impiegati pesticidi e concimi sintetici preservando la fertilità della terra, rispettando i ritmi biologici e cosmici della natura attraverso la fitosanitaria che utilizza sostanze vegetali e concimazioni organiche. Particolarmente pregiati sono gli oli essenziali da raccolta spontanea se derivano da luoghi incontaminati. Importante è rispettare il tempo balsamico, cioè il momento di massimo sviluppo della pianta che varia a seconda della specie. Utilizzando piante raccolte nel loro tempo balsamico si avranno oli essenziali di maggiore qualità e se ne avrà anche una maggiore quantità.

AVVERTENZE

Gli Oli Essenziali sono molto concentrati e per questo è importante osservare un corretto utilizzo e dosaggio. Tranne in rarissimi casi non vanno utilizzati mai puri, ma veicolati per esempio da un olio vegetale. In gravidanza molti Oli Essenziali sono controindicati ed è meglio chiedere consiglio al proprio medico, come anche per l’utilizzo sui bambini o per la somministrazione orale. Gli Oli Essenziali si conservano per più anni se tenuti al riparo dalla luce, da fonti di calore in un luogo fresco e asciutto in flaconi di vetro scuro e chiusi bene.

QUANTO COSTANO GLI OLI ESSENZIALI?

Il prezzo degli Oli Essenziali dipende da molti fattori, per esempio dalla materia prima impiegata. Se un Olio Essenziale ha un prezzo basso difficilmente sarà di qualità, questo perché spesso per estratte un certo quantitativo di Olio Essenziale occorre tanta materia prima. Basta pensare che per estrarre 1 kg di olio essenziale di lavanda occorrono 150 kg di fiori di lavanda o per estratte 1 kg di olio essenziale di rosa occorrono 3500 kg di pelali di rosa.

Nei prossimi articoli vi racconterò nello specifico dei vari oli essenziali con le loro proprietà e i loro utilizzi.

A presto!

Serena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...